RACCOLTA E SMALTIMENTO OLI ESAUSTI COMMESTIBILI
INDIETRO
img Olio fritto o olio vegetale esausto non sarà più uno scarto, ma un vero e proprio combustibile da riutilizzare.
Il consumo di oli alimentari in Italia è di circa 1.400.000 tonnellate di cui circa il 20% (280.000 ton) diventa esausto. Gli oli esausti, infatti, portati a temperature elevate, modificano la loro struttura, ossidandosi e assorbendo sostanze provenienti dalla carbonizzazione dei residui alimentari, estremamente nocive per l'ecosistema, il loro smaltimento nell'ambiente è quindi pericoloso per gli ecosistemi.
Gli oli esausti versati nell'acqua riducono la quantità di ossigeno disponibile per la flora e per la fauna. Si immagini che 1 KG di olio vegetale esausto disperso nell'ambiente, è capace di ricoprire sotto forma di una pellicola sottilissima, uno spazio grande quanto un campo di calcio. Nel sottosuolo questo film sottilissimo attorno alle particelle di terra forma così uno strato di sbarramento tra le particelle stesse, l'acqua e le radici delle piante, impedendo l'assunzione delle sostanze nutritive.
La loro combustione incontrollata genera emissioni e residui dannosi per l'ambiente.
Spesso questi oli esausti finiscono nelle fogne e da qui nell'impianto di depurazione compromettendone il corretto funzionamento.
Risulta quindi particolarmente importante ricorrere ad un corretto smaltimento degli oli vegetali esausti dal momento che soltanto una piccola parte risulta biodegradabile. Gli oli esausti, dopo una serie di processi di rigenerazione sono infatti riciclabili ed utilizzabili per uso industriale, per la creazione di materiale combustibile per macchine agricole, di biodiesel e di glicerina per saponi.
La nostra iniziativa vuole evitare questo fenomeno di inquinamento, incrementando inoltre la raccolta differenziata. Il progetto prevede per ora la dislocazione di un contenitore sigillato a tenuta posizionato nel sito di stoccaggio della raccolta rifiuti in Via Giovanni XXIII (ex-containers), dove i cittadini possono conferire gli oli vegetali esausti provenienti dalle utenze domestiche. Un modo semplice e comodo per inquinare di meno e differenziare di più. Si comunica inoltre, che per il conferimento dell'olio sono a disposizione presso il Comune circa 400 taniche di 5 litri da distribuire ai Cittadini che ne fanno richiesta fino ad esaurimento delle stesse.
Il servizio non comporta costi aggiuntivi a carico della collettività e rientra dunque tra i servizi offerti gratuitamente alla cittadinanza.


 
   
 
Ultima modifica 21/09/2016 09:22:45 xhtml CSS Valido WAI-AA Passed RSS Valido Bussola  
Credits | RSS | Risoluzione minima consigliata 1024x768 | Copyright © 2011 - Comune di Pago Veiano | Note Legali | Privacy