IUC - IMPOSTA UNICA COMUNALE
INDIETRO
img La nuova imposta introdotta nella Legge di Stabilità 2014 è denominata IUC (Imposta Unica Comunale), che dovrà sostituire le vecchie tasse comunali.
L'imposta è composta da tre tributi:
-1) IMU imposta sul possesso di immobili;
-2) TARI imposta sulla produzione di rifiuti;
-3) TASI imposta, che copre i servizi comunali indivisibili.

IMU
È un’imposta sul possesso dell'immobile ad eslusione dell’abitazione principale e delle relative pertinenze, da applicare a tutti gli immobili ed aree edificabili, diversi da abitazione principale e pertinenze.
ALIQUOTE ANNO 2016
Esenzione totale per la prima casa.
Esenzione totale per i pensionati residenti in AIRE.
Aliquota per la seconda casa 7.6‰.
Esenzione per fabbricato rurali strumentali.
Esenzione per terreni agricoli.
Aliquota per areee edificabili 7.6‰.
SCADENZE PAGAMENTO
- I rata 16 Giugno 2016
- II Rata 16 Dicembre 2016
Regolamento IMU
Calcolo IMU Online

TASI
È destinata al finanziamento dei servizi comunali rivolti alla collettività, come manutenzione del manto stradale, pubblica illuminazione, eccetera.
Soggetto passivo è il possessore o detentore di fabbricati, aree scoperte, aree edificabili.
La base imponibile è quella prevista per l’Imu, cioè il valore catastale dell’immobile.
ALIQUOTE ANNO 2016
Esenzione totale per la prima casa.
Esenzione totale per i pensionati residenti in AIRE.
Aliquota di base indifferenziata 1.9‰.
Aliquota per fabbricati rurali strumentali: 0‰ (esenzione totale).
Detrazione del 66,67% dell'imposta dovuta per tutti gli emigranti residenti in AIRE.
In caso di locazione la quota del locatario è del 15% e del locatore 85%.
SCADENZE PAGAMENTO:
- I rata 16 Giugno 2016
- II Rata 16 Dicembre 2016
Regolamento TASI
Calcolo TASI Online

TARI
È il tributo destinato a finanziare i costi di raccolta e smaltimento rifiuti, in sostituzione della TARES o TARSU o TIA.
È è dovuta da chiunque possiede o detiene, a qualsiasi titolo, locali o aree scoperte che sono suscettibili di produrre rifiuti urbani. Sono esclusi dal pagamento invece le aree scoperte pertinenziali o accessorie non operative (giardini condominiali, cortili eccetera) e le parti comuni dell’edificio non detenute o occupate in via esclusiva (ad esempio, tetti e lastrici solari, scale, aree destinate al parcheggio).
LA TARIFFA ANNO 2016
La tariffa è articolata in 2 fasce:
1) UTENZE DOMESTICHE
- da una quota fissa determinata applicando alla superficie dell’alloggio e dei locali le tariffe per unità di superficiei;
- da da una quota variabile determinata in relazione al numero degli occupanti.
Le abitazioni occupate da soggetti che risiedano o abbiano la dimora, per più di sei mesi all'anno, all'estero e iscritti all’A.I.R.E hanno diritto ad una riduzione del 30% nella parte variabile.
2) UTENZE NON DOMESTICHE
- da una quota fissa determinata applicando alla superficie imponibile le tariffe per unità di superficie riferite alla tipologia di attività svolta, calcolate sulla base di coefficienti di potenziale produzione;
- da una parte variabile determinata applicando alla superficie imponibile le tariffe per unità di superficie riferite alla tipologia di attività svolta, calcolate sulla base di coefficienti di potenziale produzione.
SCADENZE PAGAMENTO:
- I rata: 31.07.2016
- II rata: 30.09.2016
- III rata: 30.11.2016
Regolamento TARI

RIEPILOGO TASSA IUC - ALIQUOTE E SCADENZA

 
   
 
Ultima modifica 21/09/2016 09:22:45 xhtml CSS Valido WAI-AA Passed RSS Valido Bussola  
Credits | RSS | Risoluzione minima consigliata 1024x768 | Copyright © 2011 - Comune di Pago Veiano | Note Legali | Privacy